Imposta Biellacitta come Pagina Iniziale - Set Biellacitta as Home page Aggiungi Biellacitta ai tuoi Preferiti   biella it          
  biella          
 
Home Biella
Forum Biella
Chat Biella
Link Biella
Web Design Biella
Pubblicità Biella
Collabora
Faq
Guida Portale Biella
Contatta Biellacitta.com
 
Speciali Biella
tessile biella
webmaster biella
oropa
informatica biella
biella lavoro
immobiliare biella
cucina biellese
Game Central biella
salute e benessere
From World biella
Che tipo di connessione usi ?
14.4
28.8 - 33.6
56
64 Isdn 1 lin.
128 Isdn 2 lin.
adsl 256
adsl 640
superiore
 
   
web cam oropa

OROPA

cartina biella
 
Il Piazzo Burcina
Ricetto La Bessa
Oasi Zegna Piedicavallo
Graglia

RICETTO

Mittente Destinatario
Commento
Autore: Biellacitta

LA TORRE - PORTA ; ENTRATA DEL RICETTO



- POSIZIONE -


Il Ricetto si trova a Candelo , vicino al municipio . Il territorio del comune di Candelo comprende una gran parte dell'altopiano selvaggio e suggestivo della Baraggia , paragonato da molti alla "Savana" per il suo suggestivo aspetto quasi desertico . La Baraggia , meta per gite a piedi , a cavallo ed in mountain bike ricopre una zona di circa 5.000 ettari , con caratteristiche geologiche e botaniche molto particolari .


- LA STORIA E LA REALTA' ATTUALE -


Scorcio cella abitativa Ricetto


Il Ricetto di Candelo è stato realizzato dalla comunità contadina locale , senza alcun intervento feudale , su un fondo in origine di proprietà dei nobili Vialardi di Villanova e poi riscattato dai Candelesi .


La struttura fortificata tardo-medievale (XIII-XIV sec.) in origine serviva a proteggere i prodotti della terra , che erano i beni più preziosi della comunità , quali le granaglie ed il vino .
E' curioso scoprire che solo in caso di estremo pericolo , e per breve tempo , anche la popolazione vi si rifugiava .


Il Ricetto ha le seguenti caratteristiche :
pianta pseudo-pentagonale
superficie di mq. 13.000
mura difensive che lo circondano
4 torri poste nei 4 angoli

Le mura difensive sono state costruite utilizzando i ciottoli del vicino torrente Cervo , e posati a "spina di pesce" .


Il Ricetto si è mantenuto fino ad oggi in maniera perfetta , grazie agli enti che lo fanno sempre più riscoprire , ed è considerato nel suo genere fra i meglio conservati in Europa .


Principale attrattiva è data dal fatto che come abbiamo detto era adibito ad uso totalmente contadino , e non come molti altre strutture medievali costruite per volere ed uso di uno o più feudatari . Questo ha evitato al Ricetto la triste sorte della distruzione o decadimento, quando il proprietario non ne aveva più interesse .


Il Ricetto di Candelo , a differenza di molti analoghi monumenti che costellavano il Piemonte (più di 200 di cui 12 nel Biellese ) ha subito , nel complesso , pochi rimaneggiamenti .


Vista dalle mura del RicettoL'atmosfera che tutt'ora si respira per i vicoli sembra rimasta quella di una volta .


Il vocabolo "receptum" aveva nella lingua latina e mantiene in periodo basso-medievale il significato letterale di "rifugio" . Compare nelle fonti scritte dell'area piemontese solo alla fine del XII secolo , in concomitanza o in alternativa a "castrum" e "castellum" attinti dal lessico latino .




- ALL'ESTERNO -


All'esterno delle mura del Ricetto ci troviamo nella Piazza dove c'è il Municipio , che risale al 1819 , costruito seguendo lo stile neoclassico . Una volta il paesaggio cittadino era diverso : al posto della piazza c'erano case , ed un fossato che ospitava pali appuntiti correva intorno le mura ; sempre a scopo difensivo troviamo una costruzione vicino alla torre-porta , detta "rivellino".


Da sinistra a destra troviamo una torre alta , in origine aperta verso l'interno e un'altra torre , più bassa e tozza , trasformata in prigione nel 1581 .


- ENTRIAMO -


Le vie del Ricetto


Le strade del RicettoL'unico accesso era , come lo è oggi , la torre-porta (foto all'inizio della sezione) : una massiccia costruzione in mattoni , che permetteva accesso carraio ed alle persone . Ancora oggi si vedono i segni degli incastri dove una volta c'era il ponte levatoio .


Una volta entrati troviamo una piazzetta fronteggiata da una costruzione dominante le altre : il "Palazzo del Principe" fatto costruire da Sebastiano Ferrero alla fine del sec. XV .


Possiamo iniziare la ns passeggiata nel Ricetto percorrendo una delle strette strade che si intersecano (5 longitudinali e 3 trasversali ) , tutte fatte con pietre del vicino fiume Cervo come le mura .


C'era anche una strada che correva lungo le mura , ed era utilizzata dalle ronde .


Rilevante costruzione , per importanza , è la Sala consiliare e delle cerimonie " dove è possibile visitare periodiche mostre , situata a sinistra della piazzetta incontrata appena entrati .


Dove oggi c'è il pozzo troviamo un grosso pietrone , datato 1749 , che fungeva da contrappeso di un torchio a leva .


I portoni Da sempre le cellule edilizie sono di proprietà privata , in parte ancora destinate alla vinificazione ed alla conservazione del vino .
In molte di queste cantine è possibile partecipare a feste private molto divertenti .


Si possono vedere due tipi di portoni : i più antichi in pietra , costituiti da tre conci ; quelli di epoca più recente invece in mattone , con forma diversa .


IntercapedineQueste case sono raccolte in isolati a doppia manica ,
separate da un'intercapedine , che serviva per garantire il deflusso di acque e liquami . I muri sono principalmente costituiti da ciottoli , con l'inserimento sporadico di mattoni e grosse pietre . Come schema di posa delle pietre la spina di pesce .


Le case hanno due vani che erano utilizzati principalmente come cantine (pian terreno) ed essicatoi o magazzini di prodotti agricoli (piano superiore)


VedutaProseguendo lungo l'ultima via trasversale , che corre lungo le mura , si può ammirare uno splendido paesaggio , ed arrivare in una piccola piazzola dove ci sono diversi punti panoramici e dove si può anche vedere parte delle mura da vicino .


Molte cose potrete scoprirle Voi stessi venendo a visitare il Ricetto ; durante le molte manifestazioni infatti si possono visitare molte cellule abitative , e riscoprire di persona il fascino medievale .



Copyright © 2000-02 biellacitta.com - Tutti i diritti sono riservati / All rights reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale -Risoluzione ottimale 1024 x 768
Attenzione : Tutto il sito è stato progettato e realizzato da Biellacitta.com
NON è stato utilizzato nessun prodotto Nuke e affini
MTB Biellese Biellaonline
Casaliggi Webstyler
...vuoi il tuo link qui ?
Shoutbox attualmente disabilitato a causa del continuo spam. Stiamo aggiornando versione :-)
  @biellacitta.zzn.com
 
IN FASE DI COMPLETAMENTO
IN FASE DI COMPLETAMENTO